Skip to main content
BOTTIGLIA Jéroboam IN EDIZIONE LIMITATA DAVID SHRIGLEY

David Shrigley ha creato una confezione in edizione limitata per una bottiglia Jéroboam di Blanc de Blancs. Come un vero e proprio pezzo da collezione, ognuno dei 30 cofanetti è numerato e firmato dall’artista. Oltre a racchiudere l’iconica cuvée Blanc de Blancs, può servire anche come secchiello da champagne, per una ricercata esperienza di degustazione.

LA CREAZIONE SPECIALE DI DAVID SHRIGLEY SULLA BOTTIGLIA JÉROBOAM BLANC DE BLANCS

Come parte del suo incarico “carte blanche”, David Shrigley ha realizzato un’opera d’arte creativa in edizione limitata per una bottiglia Jéroboam di Blanc de Blancs, l’emblema per eccellenza dello squisito gusto Ruinart. Ognuna di queste 30 confezioni è numerata e firmata dall’artista. È inoltre decorata con una scacchiera, in riferimento ad uno dei suoi disegni creati per la Maison.

Questa confezione in edizione limitata, che è anche un oggetto da collezione, contiene una bottiglia Jéroboam il cui design è stato reinterpretato da David Shrigley. È la prima volta che un artista lavora direttamente sull’emblematica forma della bottiglia Ruinart, tramandata dal XVIII secolo.

Il cofanetto ha anche uno scopo funzionale, poiché si trasforma in un secchiello da champagne, per una ricercata esperienza di degustazione.

UN OGGETTO DA COLLEZIONE Un cofanetto ispirato a uno dei disegni dell’artista

Nascondendo la bottiglia, il motivo bianco e nero contiene delle brevi frasi, caratteristica emblematica delle opere di David Shrigley. L’artista utilizza l’umorismo per rivelare il lato occulto della produzione dello champagne, il savoir-faire e il rapporto con la natura, tutti aspetti che l’hanno colpito durante la sua visita a Reims e ai vigneti.

Con grande intelligenza, Shrigley accosta gli opposti per sottolineare la loro complementarietà nella produzione delle cuvée: sole e pioggia, api e vermi, uomini e microrganismi, aria e terra. Tutti questi elementi si richiamano continuamente in una successione di azioni misteriose e segrete che si fondono all’interno della bottiglia.

00 : 00 : 14

PRESERVARE IL VINO UN’ECCEZIONALE CAPACITÀ

David Shrigley ha deciso di utilizzare una bottiglia Jéroboam per la sua eccezionale capacità di preservare il vino.

Poiché il rapporto tra ossigeno e volume del vino in una Jéroboam è di un quarto rispetto ad una bottiglia tradizionale, il vino invecchia più lentamente ed esprime una maggiore complessità, freschezza e varietà aromatica. Lo champagne imbottigliato in questo formato sviluppa aromi più maturi (mandorle tostate) e una maggiore corposità che gli conferisce un carattere più vellutato.

Quando conservata in cantina, la durata di questa bottiglia è ottima.

image

David Shrigley

La compostezza britannica dell’artista maschera in realtà uno spirito estremamente caustico, che guarda il mondo contemporaneo con particolare acume. David Shrigley osserva ciò che lo circonda con incomparabile ironia. Crea illustrazioni semplici accompagnate da frasi tanto assurde quanto irrevocabili. Sfida e mette in guardia il suo pubblico con un umorismo talvolta naïf, talvolta noir.

Completamente priva di intellettualismo elitario, l’ironia sottile delle sue opere conduce il pubblico in luoghi inaspettati. David Shrigley è un provocatore che capovolge l’ovvietà: non si prende mai sul serio, ma prova sempre a farci aprire gli occhi.

Durante la sua visita alle cantine Maison Ruinart ha passeggiato tra i vigneti e osservato le espressioni e i gesti di coloro che ci lavorano. Con il suo sguardo acuto, ha gettato nuova luce sul patrimonio e sul savoir-faire della Maison, rivelandone l’unicità. Attraverso 42 opere, David Shrigley accompagna il pubblico in un viaggio informativo ma giocoso nella produzione dello champagne.

POTREBBERO INTERESSARTI

La modalità Landscape non è disponibile.

Ritorna in modalità Portrait.

Cookie Settings