Skip to main content
Ruinart and Art

RUINART E L’ARTE

Ruinart vanta un rapporto duraturo con il mondo dell’arte. La Maison è stata fondata nel secolo dell’Illuminismo, un periodo in cui intellettuali, filosofi e artisti si interrogavano sul mondo, contribuendo a definire l'art de vivre alla francese. Il sostegno all’arte è poi diventato una missione che caratterizza la Maison.

LA PRIMA PUBBLICITÀ RUINART Il poster di Alphonse Mucha

Lo speciale rapporto tra Ruinart e il mondo dell’arte inizia durante il regno di Luigi XIV, nel 1674, quando Dom Thierry Ruinart, zio del fondatore della Maison, diventa Maître d’art a soli 17 anni. Da allora, i discendenti gestiscono l’omonima Maison, mantenendo sempre uno stretto legame con il mondo dell’arte.

Nel 1896, André Ruinart commissiona all’artista ceco Alphonse Mucha la creazione della prima pubblicità per la Maison. Il risultato è un poster dal grande impatto visivo. Affissa alle tipiche colonne Morris in giro per Parigi, l’opera segna l’inizio del duraturo rapporto tra Ruinart e il mondo dell’arte.

La Maison dimostra così l’innovazione e l’audacia che la caratterizzano, consacrando Mucha come un esponente di spicco dell’Art Nouveau.

CARTE BLANCHE

Ogni anno, Ruinart commissiona ad alcuni dei migliori artisti contemporanei al mondo un’opera-tributo alle sue cuvée, alla sua storia e tradizione, dando loro “Carte Blanche” (“carta bianca”).

Gli artisti esplorano i vigneti e le cantine, osservando le espressioni e i gesti di coloro che ci lavorano per poi condividere la loro personale visione della Maison.

Dal 2008, Ruinart ha avviato dodici progetti Carte Blanche.

GIOVANI TALENTI RUINART

Ruinart si impegna a sostenere una generazione di giovani talenti emergenti. La Maison sta sviluppando programmi a livello locale a Parigi, Los Angeles, Kyoto e Mosca per offrire una piattaforma che dia visibilità all’espressione creativa.

Inoltre, Ruinart chiede a giovani fotografi di diverse nazionalità e con stili diversi di offrire una prospettiva originale e creativa sull’universo Ruinart.

Le opere così create dopo un tour nella regione della Champagne, sono poi condivise sui canali social della Maison.

 

RUINART STUDIO

Il programma Ruinart Studio nasce dall’impegno della Maison nel sostenere le nuove generazioni di artisti. Mira alla creazione di opere tramite il riutilizzo di oggetti iconici che rappresentano l’identità Ruinart, offrendo loro un nuovo look e una nuova funzione duratura.

L’impegno nel riutilizzo è la risposta quotidiana della Maison alle sfide ambientali contemporanee.

PRIX MAISON RUINART Premio Fotografia

Con il sostegno della Fondazione Picto, è stato istituito il Prix Maison Ruinart.

Ogni anno, un fotografo o una fotografa emergente viene premiato/a con una residency a Reims. Le opere create sono poi esposte al Paris Photo e nelle principali fiere d’arte.

La vincitrice dell’edizione 2019 è stata Elsa Leydier. La fotografa francese si interessa al potere della fotografia nel rappresentare luoghi specifici, e sottolinea il ruolo delle immagini nella creazione di percezioni legate a un ambiente naturale. Invitata in Champagne durante il periodo della vendemmia, Elsa Leydier ha regalato la sua visione artistica della connessione tra la natura e coloro che lavorano nei vigneti.

IL CONTO ALLA ROVESCIA I trecento anni della Maison

Ruinart ha iniziato il conto alla rovescia per il suo trecentesimo anniversario, che avverrà nel 2029.

Fino ad allora, una volta l’anno, svelerà un nuovo progetto artistico o architettonico in Champagne, che unirà innovazione, creatività e sostenibilità.

Questo permette a Ruinart di presentare il suo patrimonio, la sua storia e il savoir-faire con prospettive sempre nuove, attraverso la visione e le forme di comunicazione preferite dell’artista dell'anno.

Il primo progetto, “Retour aux sources”, è un’installazione immersiva creata da una coppia di artisti emergenti, che ottengono risultati sorprendenti combinando arte e innovazioni tecnologiche in modo sostenibile.

FIERE D’ARTE

Ruinart collabora con oltre 35 grandi fiere in tutto il mondo che rappresentano l’eccellenza e la diversità delle diverse forme d’arte.

Ogni anno, la Maison espone le creazioni degli artisti scelti per il progetto “Carte Blanche” e dei giovani talenti, partecipando così ad un costante processo di rinnovamento della scena artistica contemporanea.

La modalità Landscape non è disponibile.

Ritorna in modalità Portrait.

Cookie Settings