Skip to main content
Ruianrt
  • image

    COMPOSIZIONE

    Un'omaggio al gusto Ruinart

    Composto esclusivamente da Chardonnay derivati da Grand Cru, di cui il 75% provenienti dalla Côte des Blancs e il 25% dal versante nord della montagna di Reims, Dom Ruinart 2007 presenta una veste luminosa, di un dorato intenso e con luccicanti riflessi verdi.

  • image

    NOTE ALLA DEGUSTAZIONE

    Sottile ed elegante, il naso rivela una palette fruttata molto fresca, in cui si mescolano note floreali, di agrumi molto dolci (cedro), frutta con nocciolo (nettarina, susina) e frutta bianca matura. La sua evoluzione conferma il registro floreale fresco arricchito da qualche nota speziata verde.

    Al primo naso è molto minerale, con note di pietra focaia e guscio d’ostrica che si uniscono ad aromi affumicati di tabacco biondo. Al secondo naso esprime un registro primaverile portato da note leggere di linfa, tiglio, acacia e agrumi da gialli a verdi, estremamente freschi.

    Al palato è inizialmente denso, ma lascia rapidamente posto a una tensione vibrante e ghiaiosa e a un’intensità profonda marcata da note di agrumi verdi e pompelmo. Il finale sapido e gessoso è sostenuto da un’elegante amarezza.

  • image

    DAL FLÛTE AL PIATTO

    La struttura dinamica e cesellata di questo millesimato alleata a una bella freschezza, firma della Maison, apre la possibilità a notevoli accordi con, ad esempio, un millefoglie di carpaccio di coquilles Saint-Jacques e radicchio nero, marinati in olio di oliva bio prima pressione e agrumi verdi, oppure con un merluzzo al vapore di Champagne, con una spolverata di tè Zhejiang e consommé all’acqua di mare.

    Dom Ruinart 2007 si conserverà al meglio in cantina, per essere apprezzato anche dopo diversi ulteriori anni di maturazione. Per esaltarne la complessità, servire a una temperatura di 10-12°C in bicchieri da degustazione di grande dimensione. 

     

La modalità Landscape non è disponibile.

Ritorna in modalità Portrait.

Cookie Settings