Skip to main content
  • image

    ASSEMBLAGGIO

    Assemblage

    Questo millesimato deve il suo carattere unico alla selezione di Grand Cru che lo compongono: 80% di Chardonnay provenienti dalla Côte des Blancs (Avize, Cramant, Le Mesnil-sur-Oger) e dalla Montagne de Reims (Sillery, Puisieulx), con il 20% di Pinot Noir vinificato in rosso, proveniente dai vini di Verzenay e Sillery.

    • Vendemmia manuale
    • Fermentazione alcolica in tini di acciaio inox termoregolati (18 – 20°C)
    • Fermentazione malolattica
    • Dosaggio: 5.5 g/l
  • image

    NOTE DI DEGUSTAZIONE

    Dom Ruinart Rosé 2002 ha un colore scuro, corallo profondo con riflessi delicatamente ramati. La sua effervescenza è fine e persistente.
    Il primo approccio olfattivo di questo millesimato sorprende per l’intensità e la complessità aromatica. Le note di frutti esotici (guaiava) e di agrumi (arancia sanguigna, cedro) si mescolano con aromi floreali come la viola e la rosa, con un tocco animale che ricorda il muschio.

    L’aerazione svela un altro tono, con note delle quattro spezie, brioche, fiori d’arancio e orzata, con sfondo di frutti rossi perfettamente maturi.La ricchezza del millesimato 2002 sottolinea un sapore dall’ampiezza e dal volume eccezionali. Si ritrova una bella gamma aromatica in un tono fruttato, floreale e speziato.

    Si ritrova una bella gamma aromatica in un tono fruttato, floreale e speziato.

    Lo Chardonnay firma l’attacco, contemporaneamente morbido, preciso e delicato.

    Il finale, strutturato con grazia e dal vigore equilibrato, lascia esprimere il Pinot Noir con una sottile nota amara accentuata dal dosaggio contenuto.

  • image

    DAL CALICE AL PIATTO

    Dom Ruinart Rosé 2002 valorizzerà i piatti saporiti come il piccione laccato alla soja, l’anatra selvatica ai funghi e alle amarene, la costata di vitello cotta a bassa temperatura ed il suo risotto al radicchio, oppure un tortino d’animella caramellizzato.

    Un invecchiamento prolungato gli permetterà di raggiungere il livello dei millesimati più famosi di Dom Ruinart Rosé, come il 1996, 1990, 1988 o il mitico 1976.

La modalità Landscape non è disponibile.

Ritorna in modalità Portrait.

Cookie Settings