Skip to main content
  • image

    ASSEMBLAGGIO

    Dom Ruinart 2006

    Dom Ruinart 2006 è composto interamente da Chardonnay proveniente dai Grand Crus: il 63% dalla Côte des Blancs (prevalentemente da Chouilly, Le Mesnil e Avize) e il 37% dal versante settentrionale della Montagne de Reims (prevalentemente da Sillery e Puisieulx).

    Questa combinazione perfetta dona al Millesimato la sua effimera e delicata struttura.

    • Vendemmia manuale
    • Fermentazione alcolica in tini di acciaio inox termoregolati
    • Fermentazione malolattica
    • Dosaggio: 4,5 g/l
  • image

    NOTE DI DEGUSTAZIONE

    Il naso, piuttosto discreto ed elegante, presenta un palato molto fresco, fruttato e con note floreali: cedro (un agrume molto dolce), drupacee (pesche nettarine e susine gialle) e frutta bianca appena matura, completate dal tiglio e dal giglio della valle che donano note floreali.

    Al palato emergono queste note molto fresche e delicate insieme agli aromi di brioche tostata tipici dello stile Dom Ruinart.

    Il Millesimato 2006 si esprime con un equilibrio molto delicato, elegante e arioso donando una dolcezza naturale evidenziata da un dosaggio particolarmente basso.

    Il finale offre deliziose note fruttate di agrumi che donano un'acidità setosa e rinfrescante.

  • image

    DAL CALICE AL PIATTO

    I piatti che combinano una texture setosa e una freschezza dolce si sposano alla perfezione con l'equilibrio di Dom Ruinart Blanc de Blancs 2006.

    Il pesce bianco o i frutti di mare al cartoccio con erbe aromatiche, scorza di agrumi e accompagnati da un elemento cremoso (mousse di cavolfiore, purée di finocchi etc.) si rivelano essere un abbinamento delizioso.

    Come tutti i grandi champagne millesimati di Ruinart, qualche anno in più nelle cantine gli permetteranno di guadagnare in complessità e intensità, offrendo quindi agli amatori di champagne una buona maturità.

La modalità Landscape non è disponibile.

Ritorna in modalità Portrait.

Cookie Settings