Skip to main content
Movement

RUINART x Tomás Saraceno

CONTO ALLA ROVESCIA

L’artista argentino Tomás Saraceno usa la forza del sole e la tecnologia della realtà aumentata per creare una scultura aerea che ricorda l’urgente crisi climatica.

"MOVEMENT" L’OPERA D’ARTE

Nata dalla preoccupazione condivisa sul cambiamento climatico, Movement, l’opera creata da Tomás Saraceno con Aerocene per Ruinart, ricorda con grande ingegno l’urgente crisi climatica.

Aerocene è un progetto di attivismo avviato da Tomás Saraceno che si avvale dell’energia solare per far volare in cielo una struttura realizzata con sacchetti di plastica di recupero. In armonia con gli elementi della natura, il volo di Aerocene cambia a seconda della pressione atmosferica e del vento.

Simbolo dell’utopia del volo senza carburanti fossili, quest'opera d’arte offre una prospettiva estetica sull’importanza dell’aria per lo sviluppo della vita sulla terra e anche dei vigneti di Champagne. Un solo grado di temperatura in più tra la struttura e l’aria circostante è sufficiente per far volare via la scultura gonfiabile, così come un aumento di un grado della temperatura nella regione della Champagne interferisce con la maturazione dell’uva ogni anno... L’artista argentino ci ricorda quanto l’equilibrio dell’ecosistema terrestre si sia indebolito per mano dell'uomo.

Immateriale, il viaggio di Aerocene crea un disegno invisibile a occhio nudo. Grazie a sensori digitali a bordo e alle tecnologie di realtà aumentata, il tracciato vorticoso diventa un’opera d’arte, chiamata Aeroglyph, visibile dalla Maison Ruinart di Reims tramite l’app Aerocene.

UN’OPERA IMPEGNATA AL RITMO DELLA NATURA

L’approccio artistico di Tomás Saraceno si basa sull’attenta osservazione della natura, proprio come il lavoro di cura del vigneto presso la Maison Ruinart. Da ormai diversi anni, nella regione della Champagne, l’uva matura più velocemente e la raccolta inizia ogni anno sempre prima. In 30 anni, la temperatura media è aumentata di 1,3°C.

Questo è il sintomo di una crisi climatica più ampia e di portata globale; la Maison Ruinart si è quindi attivata per proteggere l’ambiente tramite pratiche vinicole che favoriscano la biodiversità. Anche l’ecodesign si rivela essenziale nella progettazione delle confezioni, mentre la catena di approvvigionamento è stata trasformata concentrandosi su modalità di trasporto meno inquinanti.

Per condividere questa prospettiva illuminata, la Maison Ruinart ha invitato artisti impegnati per l’ambiente, tra cui Tomás Saraceno, a creare opere specificamente dedicate a questo luogo, in questo terroir storico. Con Movement si intravede una nuova epoca, libera da carburanti fossili, batterie, litio, pannelli solari, elio, idrogeno ed emissioni di carbone.

UN’OPERA DIGITALE RADICATA NELLA REGIONE DELLA CHAMPAGNE

Con l’app Aerocene, chi visita la Maison Ruinart potrà ammirare, grazie alla realtà aumentata, il disegno tracciato da Aerocene nel cielo sopra Reims.

La scultura Aeroglyph generata da questa performance diventerà poi parte del terroir artistico della Maison. Fungerà da monito per ricordare l’importanza dell’aria che respiriamo e contribuirà a creare un mondo in cui le diverse specie e la natura coesistono in armonia.

 

00 : 08 : 00

TOMÁS SARACENO L’ARTISTA

Nato in Argentina nel 1973 e stabilitosi a Berlino, Tomás Saraceno cerca nuovi modi per abitare e percepire l’ambiente. Le collaborazioni artistiche di Tomás Saraceno, che si distinguono come un richiamo collettivo verso la giustizia ambientale, rinnovano le relazioni con il regno della terra, dell’atmosfera e del cosmo, in particolare tramite i progetti comunitari di Aerocene e Arachnophilia. Per oltre vent’anni, Saraceno ha realizzato progetti per favorire le collaborazioni etiche con l’atmosfera, tra cui Museo Aero Solar (2007-) e Aerocene Foundation (2015-), un’organizzazione no-profit dedicata alla costruzione di comunità, alla ricerca scientifica, all’esperienza artistica e all’educazione.

Il profondo interesse di Saraceno per i ragni e le ragnatele lo ha portato alla creazione di Arachnophilia. Una comunità senza fini di lucro e interdisciplinare dedicata alla ricerca su ragni e regnatele che si basa sulle innovazioni sviluppate grazie alle passate ricerche collaborative di Saraceno, proprio sui ragni e le ragnatele, sulla loro architettura, i materiali, i segnali vibrazionali e il comportamento. Le mostre degne di nota includono Event Horizon, Cisternerne, Copenaghen (2020); Aria, Palazzo Strozzi, Firenze (2020); La Biennale di Venezia, come parte di May You Live In Interesting Times (2019) e ON AIR, Palais de Tokyo, Parigi (2018).

 

image

Countdown 1729 - 2029

La Maison Ruinart festeggerà il suo 300o anniversario nel 2029 con un contro alla rovescia commemorativo fortemente incentrato sull’arte.

Dalla prima opera commissionata da Alphonse Mucha nel 1896 fino all’attuale sostegno a talenti artistici emergenti, la Maison di Champagne più antica ha sempre coltivato forti collegamenti con l’arte contemporanea.

Fino al 2029, 10 opere d’arte saranno installate nel cuore del terroir storico della Maison, arricchendo la sua tradizione simbolica con un dialogo tra arte, natura e tecnologia.

La modalità Landscape non è disponibile.

Ritorna in modalità Portrait.

Cookie Settings